venerdì 12 agosto 2011

Tandoori masala a modo mio


Allora, due questioni: per preparare un vero pollo tandoori masala ci vogliono diverse ore (la marinata andrebbe preparata la sera prima) e io ne ho voglia ora, e poi sono intollerante al lattosio e nella ricetta originale è previsto lo yogurt (lo so che dicono che lo yogurt non dovrebbe dare problemi a noi intolleranti… ma lo yogurt vero! Ve lo ricordate il vecchio, acidissimo yogurt? Sì proprio quello che non si trova più al supermercato… quello è lo yogurt dove i fermenti hanno fatto il lavoro per noi, cioè trasformato completamente tutto il lattosio presente. I buonissimi, cremosissimi, dolcissimi e poco acidi yogurt che vanno tanto di moda oggi… beh non li digerisco… un motivo ci sarà?). Quindi? Al solito faccio di testa mia e interpreto il pollo tandoori masala a modo mio… semplice e piuttosto veloce.
Il risultato mi è piaciuto molto: un pollo ben cotto, morbido e fantasticamente speziato (per gli amanti del piccante consiglio di aggiungere un po’ di peperoncino in quanto questa è una delle miscele di spezie indiane meno piccanti). In più ho potuto finalmente usare la mia pirofila in ceramica con coperchio = doppia soddisfazione :-)

Ingredienti:

4 sovracosce di pollo
2 carote
2 coste di sedano
1 cipolla
1 pezzetto di zenzero (4-5 cm)
2 spicchi d’aglio
mezzo bicchiere di vino bianco
il succo di 1 limone
2 cucchiaini di spezie tandoori masala

Pulite le verdure, tagliatele grossolanamente (non è un soffritto) e mettetele a rosolare in padella con un filo d’olio.


Nel frattempo preparate il pollo, privatelo delle eventuali parti grasse, incidete la polpa perché si insaporisca all’interno e unitelo alle verdure. Fatelo rosolare bene, da ogni lato, finché sarà ben dorato.
Spargete ora le spezie nella padella e fate saltare il tutto velocemente a fuoco alto, mescolando molto bene (vi consiglio di non usare la paletta di legno altrimenti rimarrà rossa per sempre). Togliete il pollo dal fuoco e preparate la pirofila. Ungete il fondo e sistemate i due spicchi d’aglio in camicia (cioè senza privarlo della “pellicina”) non schiacciato. Disponete le sovracosce nella pirofila e versateci sopra le verdurine. Irrorate con il vino e il succo di limone. Mettete il coperchio (se non l’avete utilizzate una normale teglia da forno e copritela con un foglio di alluminio) e infornate per 45’ circa a 190°. Dopo 20’ togliete il coperchio e continuate la cottura.


Servite il pollo ben caldo o anche tiepido, bagnato con il fondo di cottura.

note:
- io ho usato le sovracosce ma qualsiasi altra parte del pollo può essere usata.

stampa il post

Print Friendly and PDF
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...