martedì 3 gennaio 2012

Ravioli di lenticchie con ragù di cotechino

Buon anno a tutti! Siete preparati per un nuovo anno? Avete pronti i soliti buoni propositi? E quanti avanzi avete nel frigorifero? Come quasi tutti gli anni, a me è avanzato il cotechino con le lenticchie. Di solito li riscaldo soltanto, contenta di avere un pasto pronto velocemente ma stavolta volevo qualcosa di diverso, anche se non sapevo come elaborarli. Poi ho pensato di fare qualcosa di insolito per me: infilare le lenticchie in un raviolo e condirlo con un ragù di cotechino. Certo l’idea del pasto veloce l’ho proprio dimenticata: ho dovuto fare la pasta all’uovo, preparare il ragù, il ripieno ma almeno le lenticchie e il cotechino erano già cotti. Ad ogni modo sono molto soddisfatta del risultato. Un modo diverso per recuperare gli avanzi.

Ingredienti:
(per 2 persone)

250 g di sfoglia di pasta all'uovo
3 fette di cotechino
200 g di polpa di pomodoro
3 cucchiai di lenticchie cotte
3 cucchiai di mollica di pane
1 cucchiaio di formaggio grana
1 tuorlo d'uovo
2 gherigli di noce
verdure per soffritto
noce moscata

Preparate il soffritto per il ragù con un pezzo di cipolla, mezza carota e mezza costa di sedano, o usate un cucchiaio di soffritto già preparato come faccio io. Mettetelo a rosolare in un tegame con un filo d'olio. Con una forchetta, sbriciolate le fette di cotechino e unitele al soffritto. Girate per un minuto poi aggiungete la polpa di pomodoro. Fatelo cuocere per almeno venti minuti, mescolando di tanto in tanto. Se dovesse asciugare aggiungete un po' d'acqua. Nel frattempo preparate il ripieno per i ravioli. Nella ciotola di un robot da cucina mettete le lenticchie, la mollica di pane sbriciolata, il grana, il tuorlo d'uovo, i gherigli di noce spezzati e un pizzico di noce moscata. Azionate il robot per pochi istanti in modo da tritare tutto grossolanamente e amalgamare l'uovo. Tagliate la sfoglia all'uovo con un coppapasta tondo (o in qualsiasi altra forma), mettete al centro una nocciola di ripieno e chiudete con un altro disco: bagnate i bordi e pressateli bene con i rebbi di una forchetta perché non si aprano durante la cottura.
Lessateli in abbondante acqua salata e conditeli con il ragù. Serviteli subito.

stampa il post

Print Friendly and PDF
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...